Skip to content

garanzia giovaniGaranzia Giovani Campania: Cos’è e come funziona

La Garanzia per i Giovani

Negli ultimi anni il precipitare della crisi economica in Europa come in Italia, ha reso per i giovani più complesso il passaggio dal mondo dell’istruzione e della formazione a quello del lavoro, facendo registrare livelli di disoccupazione giovanile molto preoccupanti in tutta Europa.
In considerazione della gravità della crisi, il Consiglio dell’Unione Europea il 22 aprile 2013 ha approvato una Raccomandazione (2013/C 120/01) con la quale è stato chiesto agli Stati membri di adottare provvedimenti in grado di garantire che tutti i giovani di età inferiore a 25 anni ricevano un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio entro un periodo di quattro mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale («garanzia per i giovani»).
L’Italia ha accolto tale iniziativa con favore, impegnandosi a declinare e sviluppare in un Piano italiano sulla “Garanzia per i Giovani”, le raccomandazioni europee in materia di occupazione giovanile.
Il Piano italiano è stato trasmesso alle istituzioni europee a fine dicembre 2013, nell’ambito del quale le Regioni sono chiamate a realizzare, in qualità di Organismi Intermedi, i provvedimenti definiti nel Piano per incentivare la partecipazione dei giovani al mercato del lavoro e/o del loro rientro nel circuito educativo/formativo.

La Garanzia Giovani in Campania

In tale contesto la Regione Campania ha proposto il proprio modello di intervento nel Piano attuativo regionale (PAR) facendo leva sulla rete territoriale dei servizi competenti per il lavoro, pubblici e/o privati, per dare una risposta efficace ai giovani che si affacciano al mercato del lavoro dopo la conclusione degli studi.

Cos’è la Garanzia Giovani

La Garanzia consiste nell’offerta a tutti i giovani di servizi individualizzati, accessibili tramite il sistema dei “servizi competenti” (secondo la definizione del D.Lgs. 181/2000 e ss.mm.ii.) e tramite i presidi che saranno attivati presso il sistema di istruzione e formazione per i giovani in prossimità di uscita per completamento dei cicli di istruzione oppure “da recuperare” se usciti anticipatamente dai percorsi di istruzione e formazione.
La rete regionale dei servizi e i presidi del sistema di istruzione e formazione dovranno funzionare con l’obiettivo di offrire ai giovani, entro quattro mesi, l’inserimento o reinserimento in un percorso di istruzione e formazione o in una esperienza di lavoro.

Il Piano di attuazione regionale 2014-2015

Le azioni prioritarie di Garanzia Giovani Campania, in coerenza con la strategia nazionale, sono i seguenti:
• l’accoglienza, presa in carico, orientamento, accompagnamento e consulenza per l’inserimento lavorativo;
• l’orientamento e il bilancio delle competenze;
• la formazione per l’inserimento lavorativo;
• il reinserimento dei più giovani in un percorso di istruzione e formazione;
• L’accompagnamento all’inserimento lavorativo
• la promozione e l’accompagnamento nei tirocini;
• la promozione di esperienze di servizio civile;
• il sostegno alla mobilità a fini professionali verso paesi esteri,
• il sostegno alla creazione e all’avviamento d’impresa;
• la promozione dell’inserimento occupazionale dei giovani attraverso bonus rivolti ai datori di lavoro.

Come accedere alla Garanzia Giovani

Se hai tra i 18 e 29 anni e non studi né lavori (Neet) puoi accedere alle opportunità della Garanzia Giovani.
In coerenza con le indicazioni dell’Unione Europea e con il Piano nazionale, per poter usufruire delle opportunità messe a disposizione da Garanzia Giovani sarà obbligatorio iscriversi attraverso il form di registrazione della Regione Campania oppure dal portale nazionale  selezionando poi la Regione di interesse. Ogni giovane potrà infatti scegliere la Regione dove poter usufruire della Garanzia Giovani, indipendentemente dalla propria residenza.
L’operazione di registrazione invierà automaticamente l’adesione al Servizio Competente prescelto in fase di registrazione che contatterà il giovane per il primo appuntamento disponibile per un colloquio specializzato da parte di orientatori qualificati che prepareranno i giovani all’ingresso nel mercato del lavoro con percorsi di costruzione del curriculum e di autovalutazione delle esperienze e delle competenze.
Completata la fase di adesione e di presa in carico da parte del servizio competente il sistema Garanzia Giovani prevede la stipula di una “Piano di intervento personalizzato”(PIP) e la garanzia che entro 4 mesi dalla data della presa in carico  sarà offerta una misura tra quelle previste dal PIP.

 

http://www.cliclavoro.lavorocampania.it

http://www.cliclavoro.lavorocampania.it/Pagine/Registrazione.aspx?tipo=cittadino

 

SPERIMENTAZIONE DEL SISTEMA DUALE

campaniaministero

regionelg_italialavorologo

APL UNICONSUL SOCIETA’ COOPERATIVA nell’ambito delle politiche attive recentemente promosse dal Job Act,

è stata selezionata da Italia Lavoro S.p.A. tra i 300 centri di formazione in Italia idonei alla sperimentazione del Sistema Duale.

Nell’ambito di tale progetto, la Uniconsul offre alle Imprese un servizio di consulenza informativa e operativa per l’attivazione di percorsi di apprendistato di I livello e/o di percorsi di alternanza scuola/lavoro.

Tali percorsi, che testimoniano l’impegno etico e sociale delle Aziende,  mirano a favorire una formazione dei giovani più in linea con le richieste di profili professionali del mondo delle imprese e  permettono ai giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni di acquisire una qualifica di operatore professionale o un diploma professionale di tecnico, che sono titoli di studio riconosciuti a livello nazionale, e di assolvere anche all’obbligo di istruzione e formazione.

 

accerta accredia

Altre informazioni:

 

Per ulteriore informazioni rivolgersi a:

UNICONSUL S.R.L.

Via Caduti di Superga n.18/20

84016 Pagani SA

Tel. 0815150324